DESIREE INFASCELLI - BandaJorona

Vai ai contenuti

Menu principale:

DESIREE INFASCELLI

IL GRUPPO

Désirée Infascelli, nata nel 1972, ha studiato pianoforte classico e poi moderno con Feliciano Zacchia.
Ha iniziato a suonare la fisarmonica in diverse orchestre spettacolo, per poi collaborare alle tastiere in alcuni live del cantautore romano Roberto Mariani.
Dal 1998 al 2004 suona fisarmonica, pianoforte e tastiere col cantautore Luca Faggella (premio Tenco 2002) in festival e rassegne musicali in tutta Italia, nonché nei dischi "Hiva Oa, canzoni di Jacques Brel", "Tredici canti" e "Fetish".  
Dal 2001 collabora con Momo, accompagnandola con fisarmonica e pianoforte in numerosi locali, festival e premi ( Premio Giorgio Gaber, Premio Bianca D’Aponte, Premio Musicultura) e suonando nel disco "Il giocoliere", nonché nello spettacolo teatrale "Dignitá autonome di prostituzione" di L. Melchionna.
Nel novembre del 2002 si è esibita in Iraq con una spedizione di amicizia e solidarietà, documentata anche dal cd "Il cielo sopra Baghdad".
Suona la fisarmonica nei gruppi di musica tradizionale, balcanica e klezmer, Minim'art e Ale Brider,  esibendosi anche in importanti festival musicali all’estero.  
Nel 2003 ha accompagnato Raffaella Benetti, (interprete delle canzoni della cantautrice francese Barbara), anche nel festival Ferrè a S.Benedetto del Tronto.
Dal 2005 al 2007 ha suonato la fisarmonica e il pianoforte con Simone Cristicchi, anche in vari premi (Premio MEI Artista Rivelazione, Premio Giorgio Gaber, Premio Carosone, Premio Musicultura) e nei tour dello spettacolo "Centro di igiene mentale", e ha registrato nei cd "Fabbricante di canzoni", "Vorrei cantare come Biagio Antonacci"(cd singolo), "Dall’altra parte del cancello", "Ciao poeta, omaggio a Sergio Endrigo" (live all’Auditorium Parco della Musica di Roma, anche in dvd) e nel dvd "
CIM, un cantastorie tra i matti".

Dal 2006, con mandolino e fisarmonica, fa parte della Bandajorona, gruppo con un repertorio di canzoni che va dalla malavita romana al folk d’autore, incidendo il disco "Mettece sopra".
Collabora col cantautore romano Massimiliano D’Ambrosio, suonando anche nei suoi dischi "Cuore di ferro" e "Novembre" e con il gruppo Piccola Banda Ikona, esibendosi in Italia, Lisbona, Sarajevo e Andalusia, e suonando nei dischi "Marea cu sarea" e "Folkpolitik".
Suona ne Le Romane, quartetto di artiste che esegue canzoni e racconti della tradizione romana, guidato dalla cantante Raffella Misiti.

Ha suonato la fisarmonica in numerosi spettacoli teatrali, fra i quali: "La magia di Spoon River" di F.Bonelli,  "Israel, dove vai?" di Daniel Lifschitz, "Viaggio per l’Orient Cafè" di A.Langiu (2011), "La veglia del costituto", con Monica Guerritore e Giobbe Covatta (2011), "Felliniana" a cura del teatro Ondadurto, (partecipando anche ad un festival in Polonia) (2011) "Eda, una donna del novecento" (di cui compone anche le musiche), di S.Peroni, con Daniela Poggi (2012-2013), "Il teatro degli oggetti" di e con Fulvio Abbate (2013), "L'elasticone" di Marco Simeoli (2015).
Ha suonato anche con Piero Brega, Acustimantico (live 2012 all’Auditorium di Roma) e registrato in dischi di artisti fra i quali Ardecore (col mandolino in "Passione Romana" nel vinile "Mamma Roma"), Edoardo De Angelis (nell’album "Historias"), Tito Rinesi (nell’album "Meetings"), Enrico Pezza (nell’album "A mani nude"), Glauco Borrelli (nell’album "In fondo, dietro l’orizzonte…"), Alessandro Orlandi (nell’album "Mille sentieri nell’ombra"), Canusia ("Mamma mamma damme cento lire).
Ha registrato come turnista in sigle televisive, documentari, film; nei DVD  "Tango" e "Liscio" della serie "Scuola di ballo" di "Tv Sorrisi e canzoni" (2005).
Ha una laurea in Lettere con indirizzo Discipline dello Spettacolo e la licenza di teoria e solfeggio.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu